Riflessioni semiserie

E intanto il tempo passa e se ne va

Stavo pensando a come sembra passare lentamente il tempo quando viviamo determinate situazioni e a come sembra essere volato quando guardiamo indietro.

Mi sembra ieri che ho fatto gli esami di maturità e adesso sto arrivando a prendere la laurea.

Mi fa quasi impressione…

 

[Titolo: E intanto il tempo passa – Negrita]

Annunci

15 thoughts on “E intanto il tempo passa e se ne va

  1. il tempo è molto soggettvo, anche se è indifferente ai nostri stati d’animo,
    lui scorre inesorabile ma a noi a volte sembra che si fermi e altre volte corre veloce,
    mi affascina proprio per questo il tempo!

  2. Impressione??? fossi in te ora ballerei semi nuda su di un tavolo!
    a parte l’esagerazione.. non hai tutti i torti: il tempo passa in fretta quando siamo troppo impegnati a vivere, mentre è infinito quando stiamo lì a contare le lancette!

    1. Esatto! Che poi ce ne accorgiamo quando raggiungiamo un determinato traguardo; ciò che sta davanti sembra non arrivare mai e ciò che sta indietro sembra che sia passato molto velocemente. Che strano!

      Comunque quella del balletto sul tavolo probabilmente, in un’estasi di gioia, potrei arrivare a farla verso luglio! 😆

    1. E meno male che i ricordi restano! E per fortuna non solo i ricordi, ma anche alcune persone che non se ne vanno.
      Il tempo della maturità inteso come “scuola” non è uno dei miei periodi migliori, ma sembra ieri e allo stesso tempo sembra che fosse stato in un’altra vita dato che sta per chiudersi anche il capitolo successivo.
      Poi beh, come periodo di tempo (quindi a prescindere dalla scuola), quello è stato un momento bello, dal punto di vista personale.

  3. Verissimo!Anche riportare lo stesso tempo tra passato e futuro sembra diverso… 10 anni scorsi sembrano meno rispetto al pensiero di tra 10 anni.
    Non so se mi sono spiegata, comunque hai ragione! 🙂

    1. Ti sei spiegata perfettamente! Anzi sei stata più chiara di me nell’esprimere questo concetto 😀
      E poi è bello guardarsi indietro anche per vedere ciò che è rimasto e ciò che invece non c’è. In entrambi in casi sono soddisfazioni perchè sapere che qualcuno o qualcosa c’è sempre stato è confortante, mentre quello che non c’è più è al 90% dei casi perchè lo abbiamo eliminato noi, togliendo pesi.

      1. La cara vecchia Mafalda invece dice: “Se la vita comincia a quarant’anni perchè diavolo ci mandano con tanto anticipo?”
        :mrgreen:
        Non è la Montalcini, ma mi pare una giusta osservazione 😀

        1. Allora magari la risposta può essere che fino ai 40 facciamo le prove perche poi (in teoria) vada tutto liscio. Ma molto in teoria!
          Bella, mi piace!

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...