Sproloqui

Bestialità scolastiche

Oggi sono tornata in palestra (anzi, l’istruttore mi ha pesata e mi ha annunciato allegramente che ho perso 3 kg)  dopo due settimane di disperazione e qualche giorno di riposo post-esame. Mentre correvo sul tapis roulant hanno messo una canzone che diceva “it’s allright” e mi è venuto in mente quando la mia compagna di banco del liceo, chiamata dal prof. a fare una traduzione di un brano da Dubliners di Joyce, lesse “it’s allright” e tradusse “questo è tutto giusto”. Poverella, non c’ha mai capito un tubo d’inglese, infatti ogni volta per i compiti in classe dovevo fare il mio e il suo, ma lei in cambio mi aiutava in quelli di storia e filosofia (perchè studiava a memoria e quindi si ricordava ogni riga del libro). Quella cosa spesso la ricordiamo insieme e ci facciamo quattro risate sopra. Però questa non era l’unica cosa da scoppiati che è stata detta in quella classe. Ve ne dico un po’ 😛

Io ne ho detta solamente una, al quarto ginnasio mentre ero interrogata in storia. “Valentina, dove si tenevano le olimpiadi?” – “Ad Atene!”. Chissà che mi ero fumata in quel momento, perchè chiunque sa che le olimpiadi le facevano ad Olimpia, ma in quel momento la risposta mi sembrava troppo scontata ahahaha Passiamo a quelle degli altri.

GEOGRAFIA ASTRONOMICA

  • (Liceo) Una mia compagna comincia a parlare dei raggi “ultraviolenti”, la professoressa la corregge e un’altra si alza ed esclama: “ma perchè, prof? io pure li ho sempre chiamati ultraviolenti!”.

CHIMICA

  • (Liceo) “Pasteur per i suoi esperimenti impiegò dei magnacci a collo d’oca!” (matracci)
  • (Liceo) Il modello atomico di Dawson’s Creek (Di Watson e Creek)
  • (Liceo) Gli esperimenti sulle foglie di tabacco di Vronskij (ndr. Vronskij è un personaggio di Anna Karenina di Tolstoj, che avevamo letto da poco; l’interrogata intendeva dire Ivanovskij ed era sempre la stessa di Dawson’s Crick)

BIOLOGIA

  • (Liceo) “Claudia, noi a che stadio dell’evoluzione dell’uomo siamo?” – “Homo di Neanderthal…” (poveretta, questa era brava ed intelligente, ma in quel momento era nel pallone) – “Claudia, forse tu sei un homo di Neanderthal, noi intanto ci siamo evoluti”

STORIA

  • (Liceo) “Tizio (non ricordo chi fosse) è scomparso prematuramente” – “E in che anno è morto, Giorgia?” – “No, professoressa, nel libro non c’è scritto che è morto, dicono che è scomparso” – “E quindi lo hanno rapito o è scappato?” – “Ah, prof. non lo so!”
  • (Liceo) “Parliamo della reggia di Micene, E.” – “Sì, allora, nella reggia di Micene c’era un cortile grandissimo in cui si svolgeva la vita cittadina” – “Ok, e che cosa facevano quindi?” – “Non so, ballavano, mangiavano, cantavano” – “Ah sì? E il palazzo dov’era ubicato?” – “Nel cortile” – “Quindi il palazzo era nel cortile o il cortile nel palazzo?” – “No, prof, c’è troppa confusione!”

MATEMATICA

  • (Scuola media) “Allora, scriviamo 3 sta a 9 come 6 sta ad x”. Il mio compagno va alla lavagna e scrive “3 sta 9 = 6 sta ics”.
  • (Liceo) “Giorgia (la stessa  del tizio di storia che era scomparso), scomponimi 12” – “Ok, prof, do – di – ci!”. La poveretta è stata buttata fuori dall’insegnante che credeva la stesse prendendo per i fondelli, ma lei diceva sul serio!
Annunci

32 thoughts on “Bestialità scolastiche

  1. 😆 haaahaaa grande Valentina quella di matematica è fantastica! Io tornerei a scuola solo per rivivere certe “bestialità” 😉

  2. Stò ancora rotolando a terra dal ridere XD

    Vabbè ne dico una mia capitata al primo anno di superiori. Lezione di inglese (tanto per cambiare). La prof. chiede al mio compagno: “Checco, how do you do?” e quello che non ha capito: “Due più due? Quattro!” stupendosi su come mai l’insegnante gli avesse chiesto quanto facesse due più due 😆

  3. Da me ogni giorno ce n’è una nuova!!!
    Tipo: La prof “…tracollo economico significa dissesto finanziario.” Una mia compagna “Ah. Ma non potevano dire atterraggio?!?!?”
    Oppure, questa fresca fresca: La prof “Enrico Morente, noto compositore spagnolo, è morto da…” Un mio compagno “Bè, ce credo…era predestinato!”
    Vabbè…è sempre divertente ripensare a questi momenti! 🙂

    1. Bwahuahuahuahua l’ultima è spettacolare!!!
      Da noi una volta, siccome la prof. di arte diceva sempre che quasi nessuna opera le piaceva, dopo avercela spiegata, un mio compagno le fa: “professoressa, il fatto è che a lei non piace mai niente, ma se la deve guadagnare, la pagnotta, e per questo fa questo lavoro” ahahahaha

  4. ..è passato tanto tempo 😦 ma una castroneria al liceo la tirai pure io…invece di leggere Shakespeare
    …lessi così come te lo scrivo..Sachesperrr….
    per un pelo la prof sviene.
    io mi piegai in due dalle risate…non avevo fumato. giuro!

    1. Quelle di storia sono successe entrambe con una prof che ci ha fatto storia solo al quinto ginnasio. L’abbiamo avuta solo per un anno ma la ricordo con tanto affetto perchè era sempre allegra, è l’unica professoressa che ho avuto che non mischiasse la vita privata con quella lavorativa, non è mai successo che venisse in classe mezza incavolata perchè magari le giravano di suo. Sorrideva e scherzava sempre. Poi c’è da dire che quella parte di programma che ci fece fare era una delle mie preferite, quella di Roma antica (l’altra era quella della Grecia classica, poi dalla caduta dell’Impero Romano d’Occidente per me c’era il buio totale). Forse la ricordo bene anche per questo.

    1. Ahahaha una volta sempre lei s’è scritta un sacco di cose sulle mani, ma siccome per l’ansia le sudavano, le scritte si sono confuse e non capiva più niente. La prof. d’italiano se n’è accorta ed essendo una situazione assurda è scoppiata a ridere ahahaha

  5. Chimica. Il prof mentre spiegava gli Stereoisomeri nota il mio compagno di banco distratto. “di cosa stavo parlando Franchini?”
    Lui con faccia terrorizzata mi guarda e a bassa voce gli suggerisco “gli Hi-Fi isomeri” …e lui prontamente “gli aifaiisomeri prof”

    1. Mi raccomando, leggi il commento di Salvatore Lupo del 7 giugno 2011. Questa è una bestialità chimica D.O.C.!!! Ah, ah, ah!!!

  6. “..non c’è scritto che è morto, dicono che è scomparso” vince su tutte.ahahahahaha.
    ora che ci penso quasi quasi rispolvero “l’agenda delle cazzate” e te ne propongo qualcuna! 😀

  7. Un ingegnere dell’industriale V.E. III Palermo, che si credeva chissà cosa, disse che l’olio lubrificante delle macchine, polimerizza!!!
    Ah, ah, ah!

  8. Professore di chimica all’esame di maturità, non è ingegnere chimico ma accetta nomina per commissario di impianti chimici
    Si fa aiutare da un ingegnere per correggere il compito ed agli orali invece di chiedere cose d’impianti chiede cose di chimicOfisica (così la chiama lui).

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...