Riflessioni semiserie

O la carne è debole o lo spirito è forte

Poco fa, aprendo Facebook, ho letto una sorta di aforisma che diceva che “la carne è debole e il moralista è ipocrita”. Mi piacerebbe sviluppare questo discorso.

Innanzitutto non so se questa frase appartenga a qualche personaggio famoso o a qualcuno che l’ha pensata così dal nulla. Ho provato a cercarla su Google e non l’ho trovata quindi opterei per la seconda ipotesi, tanto oggi un po’ tutti scriviamo o pronunciamo aforismi personali, no?

Bene, detto questo, voi lo condividete o no?

Io no, per due motivi. In primo luogo credo che ultimamente si faccia un po’ di confusione tra moralisti e falsi moralisti; è un moralista chi giudica cose e persone solo da un punto di vista morale e con intransigenza, ma crede davvero in determinati principi, mentre è un falso moralista chi condanna e giudica gli altri in base a principi in cui vuole mostrare di credere, ma nei quali, in realtà, non crede. Io sono una moralista, avrò una mentalità chiusa e bigotta, però non credo affatto di essere ipocrita. In secondo luogo, per me la carne non è debole. Siamo esseri umani e si suppone che siamo dotati di una mente pensante, a differenza degli animali che agiscono per istinto. Facciamo un esempio: sono fidanzata o sposata, un giorno incontro un uomo che mi attrae e che è attratto da me, e siccome “la carne è debole” mi ci lascio andare. E’ un po’ come il discorso sul tradimento che si faceva qualche giorno fa altrove: se io non voglio tradire, non lo faccio perchè la mia testa dice “no”. E’ ovvio che ogni situazione è diversa dall’altra, ma credo che il principio di base sia sempre lo stesso.

Dunque, per concludere, io sono una moralista, ma non falsa, e la carne non è debole: se una cosa non credo sia giusto farla, non la faccio. Punto.

Annunci

24 thoughts on “O la carne è debole o lo spirito è forte

  1. Non mi permetto di giudicare sulle scelte personali altrui. Detto questo credo di condividere quello che dici. Se la mia vita è legata a quella di qualcun altro, e le mie decisioni impattano anche la sua vita l’istinto è affiancato da razionalità. Nel caso che hai fatto anche tu, non tradisco! Il discorso è più complicato del previsto però se allarghiamo gli orizzonti =)

    1. Giudicare no, ma è inevitabile farsi un’idea, anche nella propria mente. Se tu vedi uno che fa una cosa che tu non faresti mai, sicuramente un po’ lo giudichi, implicitamente.
      Comunque sì, ci sono situazioni diverse e le cose possono essere molto più complicate, ma alla fine il punto è sempre quello, nessuno ti costringe.

  2. secondo me la carne e’ debole . ma solo perche’ e’ il mio cervello che me lo fa pensare , tutto nasce da li .
    non resisto alle tentazioni e alla prima occasione potrei cedere . alla fine e’ una questione di mentalita’ , anche se pero’ secondo me la carne e’ debole un po’ per tutti . e chi e’ moralista non e’ affatto ipocrita .

    1. Esatto, è una questione di mentalità. Probabilmente cedi perchè il tuo cervello (non parliamo di cuore, perchè in queste cose non c’entra) ti dice che per te non è un gran danno se cedi. Il mio ad esempio mi dice che certe cose sono sbagliate, e se le facessi non potrei più guardarmi allo specchio. Dipende forse dall’importanza che diamo alle cose. Per me un tradimento sarebbe un peccato mortale, ma con questo non voglio dire che se per te la cosa ha meno importanza non vali niente, lungi da me pensare una cosa del genere! Dico semplicemente che siamo diversi. Ma hai centrato il punto: è il cervello che comanda, perchè se una cosa non vuoi farla nessuno ti costringe tanto da farti pensare “non potevo fare altrimenti”.

      1. Tranquilla , lo so che non mi giudichi perche’ sono un po’ biricchino . Pero’ non pensare che chi tradisce sta bene con se stesso . Anzi , mi e’ capitato di stare male . Che sia un peccato mortale non saprei , ci sono altri peccati ben piu’ gravi .
        Eheheheh io centro sempre il punto ! 😀

  3. La carne è per sua natura debole, non essendo dotata di intelletto. Se togliessimo ad un essere umano la facoltà della ragione, non oso immaginare di cosa sarebbe capace. Per fortuna, come tu stessa dici, possediamo un cervello e si spera che sappiamo anche utilizzarlo. Quindi diamo un freno agli istinti quasi selvaggi della carne e la rendiamo più “ubbiediente”, ma non possiamo negare che questa, in sè e per sè, sia debole.
    Forse la frase intendeva questo: ipotizzava che la carne fosse lasciata a sè stessa e non domata dalla ragione.
    E’ un pò ambigua comunque…

    1. No, beh, s’intendeva la carne mista al cervello, dal momento che senza l’attività cerebrale saremmo dei vegetali.
      E’ questo quello che non concepisco: siamo così animaleschi da cedere a qualsiasi cosa al primo colpo? No, non l’accetto. Preferisco avere uno spirito forte che una volontà nulla.

  4. Io se non sono emotivamente coinvolta potrei dormire accanto pure all’uomo più bello del mondo e non sentire nè caldo nè freddo!Per me la carne non è affatto debole!!! Anzi, la carne non è proprio niente. Anche in contesto normale, se non ci metti la testa la carne fa ben poco. Ma io sono strana di mio quindi non faccio testo 😛

  5. leggendo il tuo post mi è venuta in mente una canzone di j ax che dice….cos’è volgare?chi è morale?Chi, o cosa, la domanda deve essere posta; chi ha l’onniscienza per definire la decenza, chi decide quello che può corrompere una coscienza?…
    sinceramente penso che la carne sia debole ma cio non vuol dire che si è autorizzati a tradire e a far si che cio accada…tutto sta nel volerlo anche se poi ci sono situazioni che ribaltano totalmente ogni tuo buon proposito e pensiero….credo che oggi di moralisti ce ne siano ben pochi, e non parlo solo nell’ambito affettivo,oggi come tutto anche la morale ha un prezzo lo ha sempre avuto e lo avra sempre….e’ poi credo che ognuno abbia i suoi scheletri nell’ armadio..heheheeheheheheh

    buonanotte vale

    1. La moralità secondo me è soggettiva nel senso che è immorale ad esempio una madre che abbandona i figli, un marito che tradisce una moglie, ecc, ma queste possono benissimo essere cose moralissime per altri. Infatti io dico che giudico nella mia mente, non è che vado dalle persone a bacchettarle.
      Sicuramente ognuno ha i suoi scheletri nell’armadio, quindi sta a noi capire se abbiamo il diritto di dire e pensare certe cose; come si suol dire “guardiamo prima noi stessi e poi pensiamo agli altri”. Però credo che certe cose siano ovvie, come ad esempio è ovvio che non sia giusto tradire la fiducia di una persona, cosa che penso sia giudicata immorale da chiunque. In ogni caso, ci possono essere situazioni diverse, certo, ma c’è sempre la nostra testa che decide cosa fare o cosa non fare, non sono gli eventi che ci costringono a fare certe scelte. Per questo esiste il libero arbitrio.

  6. Dietro la frase: La carne è debole si nascondono le persone che hanno nel Dna il tradimento.
    Certo quando si vede una bella ragazza si possono fare degli apprezzamenti, ma se si è “impegnati” con qualcun’altro la cosa deve finire lì.
    Cavolo sono moralista anch’io! 😀
    Buon 2 Giugno Vale 😉

  7. Un cosa è fare il moralista, una cosa avere una morale, e spesso le due cose non vanno a braccetto, poi ovviamente bisogna vedere ognuno cosa intende per morale…

    ma di certo la morale non servirebbe se la carne non fosse debole, no? 🙂

  8. La mia carne non è debole, anzi, è fortissima. Per il mio carattere, è impossibile concepire l’idea di abbandonarmi a qualsiasi istinto o di prendere tutto con leggerezza. Non sono mai stata leggera, neppure da adolescente.

    C’è da dire, però, che conta moltol’indole individuale. Io sono così per natura: sono sempre stata molto sobria in tutto senza sforzarmi.

    Detesto gli ipocriti, però, al di sopra di ogni cosa. Preferisco, ad esempio, un libertino che si mostra chiaramente per ciò che è a un borghesissimo padre di famiglia che ne fa di cotte e di crude di nascosto, magari andando pure alla messa ogni domenica con la finta aureola in testa.

  9. non so se la carne sia debole e lo spirito forte… so che per me è solo una questione di testa ed emozioni il resto è aria fritta

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...