Passioni

Jane Austen

Del mio mito maschile, ho già parlato una volta, anzi ho appena aggiornato quel post perchè intanto il tempo è andato avanti. Adesso voglio parlare del mio mito femminile, la donna più stupefacente di tutti i tempi: Jane Austen.

Se volete un bel trattatello sulla sua vita, eccovelo fresco fresco da Wikipedia. A me non interessa dare cenni storici, bensì parlare di lei per quello che m’ispira e che significa.
Jane è stata una dei più importanti scrittori del periodo romantico. Ha vissuto in un periodo in cui c’erano tante cose di cui parlare, come le guerre napoleoniche o l’Inghilterra che cominciava a industrializzarsi, ma non scrisse mai nulla a riguardo, tranne che per creare degli sfondi “storici”. Lei parlò sempre della società in cui viveva, una società borghese i cui unici interessi erano i balli, i divertimenti e il matrimonio. Non fu mai succube di queste tendenze del suo tempo, ma, al contrario, le criticò sempre in maniera piuttosto pungente contrapponendole a dei personaggi (da lei creati ispirandosi a qualcuno che realmente conosceva) che incarnavano l’ideale della donna o dell’uomo perfetto, che però perfetto ci diventa alla fine del romanzo, dopo un percorso di crescita interiore.
Il suo stile è pulito, limpido senza troppe digressioni o descrizioni di “apparati scenografici”. A lei interessano i discorsi, perchè è attraverso una conversazione acuta che vengono fuori le reali personalità dei suoi personaggi.

Io adoro questa donna perchè mi rispecchio molto in lei, nel senso che se sapessi scrivere come lei ne avrei una per chiunque, fioccherebbero milioni di critiche.

Il personaggio che, tra le sue opere, preferisco in assoluto è Elinor Dashwood, una delle protagoniste di Ragione e sentimento, che sto leggendo adesso ma che conosco già benissimo. Elinor è una ragazza di 19 anni, il cui carattere, per spiccare, viene contrapposto a quello della sorella Marianne, impetuosa, istintiva e sì, un po’ frivola. Elinor è composta, un po’ fredda, non si scompone mai e non lascia che i sentimenti che prova emergano.  A quanto pare questo personaggio è ispirato a Cassandra Austen, sorella di Jane e destinataria di gran parte delle lettere (poi pubblicate) che la grande scrittrice scrisse in vita.

Vi lascio qualche citazione:

What do you know of my heart? What do you know of anything but your own suffering. For weeks, Marianne, I’ve had this pressing on me without being at liberty to speak of it to a single creature. It was forced on me by the very person whose prior claims ruined all my hope. I have endured her exultations again and again whilst knowing myself to be divided from Edward forever. Believe me, Marianne, had I not been bound to silence I could have provided proof enough of a broken heart, even for you.

Elinor Dashwood – Ragione e sentimento

“Le donne si immaginano che l’ammirazione significhi più di quello che è.” – “E gli uomini si danno un gran da fare perché esse se lo immaginino.”

Jane ed Elizabeth Bennet – Orgoglio e pregiudizio

Annunci

12 thoughts on “Jane Austen

  1. Ho letto e riletto i libri della Austen. Poi ho avuto la fortuna di ricevere in dono i film girati dalla BBC tratti dai suoi libri e quindi in lingua originali. Non ti dico quante volte li ho visti…
    Abiti, balli, passeggiate nel verde piovoso inglese, le loro case magnifiche…e le letture, le sonate a pianoforte.
    Anche a me sono piaciuti molto i suoi libri, ha segnato un’epoca.

  2. Sense and Sensibility è uno dei libri che, entro la fine dell’estate, ho intenzione di leggere. La prof. di inglese ci ha chiesto di scegliere un romanzo significativo del Romanticismo inglese ed io ho pensato a questo (in realtà ho già letto anche David Copperfield di Dickens, però volevo leggere qualcosa al femminile!).

    1. Quelli della Austen sono libri che si leggono tutto d’un fiato, quindi andrai veloce come un treno! Io sono già a metà. I suoi li ho letti quasi tutti, mi manca solamente Mansfield Park, che a quanto dicono è il più bello. Vedremo!

        1. Allora ti do dei consigli, anche se non me li chiedi, ma con Jane io mi gaso!
          Northanger abbey – carino
          Orgoglio e pregiudizio – stupendo
          Emma – molto bello
          Persuasione – bello!
          Mansfield Park ancora devo leggerlo e Sense and Sensibility lo sto leggendo ora ma è fantastico, già ho visto il film con Emma Thompson, Kate Winslet e Hugh Grant (a proposito… Hugh Grant ♥)
          Comunque per quanto riguarda Orgoglio e pregiudizio è molto bello il film con Keira Knightley, anche se c'è qualcosa di diverso rispetto al libro. E' molto bella anche la serie della BBC in lingua originale dove Mr Darcy è nientepopodimenoche Colin Firth! Ed è carinissima anche la serie Lost in Austen (che trovi su youtube in qualità ottima, e in lingua, perchè credo sia sempre della BBC) che racconta di una ragazza appassionata di Orgoglio e pregiudizio che finisce dentro la storia e deve stare attenta a non cambiarla perchè altrimenti succede un pandemonio!

  3. ma lo sai che non ho mai letto niente?? che vergogna!!!
    conosco il suo genere, ho visto anche qualche film, ma mai letto nulla, mi rifarò…promesso!!

  4. Grazie mille Vale! Ne avrò sicuramente bisogno!
    Bene, allora dopo aver letto il libro di Sense and Sensibility mi guarderò il film (con tutti quegli attori non posso perderlo!) e farò lo stesso con Pride and Prejudice…
    Per quanto riguarda le serie, hanno molti episodi? Perchè non sono una tipa che le ama molto e se sono tremila stagioni non riesco proprio a seguirle! 😉

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...