Riflessioni semiserie

A questo punto…

Nella vita (reale e virtuale) mi è capitato di incontrare persone con manie di grandezza: loro sono i migliori, qualsiasi cosa tu faccia, loro la fanno meglio. Loro sono più belli (una volta alle medie una mia compagna mi ha detto “Io sono bella e tu no”, è finita che lei si fa fare book fotografici e nessuno se la fila, e io ho una laurea in mano), loro sono più intelligenti, loro sono più svegli, più veloci, più tutto.

Ho incontrato persone che provocano, che qualsiasi cosa tu dica, loro per partito preso ti contraddicono, anche a costo di contraddire se stesse. Una gran prova di maturità da parte di coloro che sono la perfezione scesa in terra. Io mi/vi chiedo: ma che cosa ve ne importa? Questa non è ricerca di confronto, è pedanteria infantile!

Ho incontrato persone che non hanno capito niente di chi sono io. Mi è stato detto che sono snob, senza cuore, con la puzza sotto il naso (anche perchè non mi piace stare nei locali sporchi in piedi con una birra in mano il sabato sera, ma preferisco bere un cocktail o un analcolico seduta), invidiosa (chissà di chi o cosa, perchè non mi manca davvero nulla, nella vita), falsa santarellina (se odio la volgarità che ci posso fare?) e tanto altro. E gliel’ho lasciato credere.

Ho incontrato gente che ad ogni traguardo che raggiungevo mi chiedeva se qualcun altro fosse riuscito a fare di più. Grazie per il sostegno!

Ho incontrato gente che forse è convinta che io sia deficiente solo perchè faccio finta di credere a tutte le balle che mi rifila. Ci sono cose che non stanno nè in cielo nè in terra, cari miei, nessuno potrebbe crederci!

Ho incontrato gente che s’inventa vite parallele e vuole che io ci creda. Va bene, ci credo se vi fa piacere, tanto non m’interessa quello che fate o non fate realmente.

A queste persone mi piacerebbe dire: continuate così che mi fate fare un mucchio di risate, senza di voi la mia vita sarebbe più noiosa! Ho solo 22 anni, quindi immagino ciò che deve ancora venire. Probabilmente scoprirò che esiste anche di peggio, ma vado avanti con un bel “chissenefrega” e ognuno sta al suo posto. Io nelle provocazioni non ci casco più; se prima è capitato qualche volta, adesso me ne infischio alla grande, perchè non m’interessa essere la migliore, non m’interessa essere perfetta (che poi, cos’è la perfezione?) nè bellissima. M’interessa solamente raggiungere i miei obiettivi con un bel sorriso e con le persone che IO scelgo accanto a me.

Annunci

24 thoughts on “A questo punto…

  1. mi piace il tuo post… ho molti più anni di te e non ho la laurea, ma in quello che dici mi ritrovo… altra differenza tra me e te è che tu fai finta di berti le balle io invece me le bevo proprio… finché non ci sbatto il muso… ma tutto il resto vale anche per me…

    1. No beh, avere una laurea non significa essere più intelligenti o più scemi. Intendevo dire che diversamente da quella là ho preferito spendere il mio tempo in maniera diversa, studiando piuttosto che facendomi fare delle fotografie di cui a nessuno, forse, importerà niente.
      Sai, ho sempre avuto una sorta di istinto in questo, forse perchè sono diffidente di natura, ma le balle non riesco mai a bermele sul serio. Ma il mondo è bello perchè è vario. Probabilmente risulterei più naturale se ci credessi e fossi più sciolta 😉

  2. …ti sei detta tutto da sola.
    Chi meglio di te ti conosce??? nessuno…forse la tua mamma…ma anche lei avrà dei momenti in cui le sembrerà di essere in una zona d’ombra….difficile entrarci.
    Quindi, bella Vale….sbattitene altamente di chi vuole essere sempre in prima fila….spesso si becca le torte in faccia hihihihiihhi……
    Tu vivi con la tua consapevolezza di essere una bella persona dentro e fuori…a chi non piaci, ma chissenefregaaaaaaaa!!! fuori dalle balle!!!
    la tua coscienza ti dirà….ti parlerà e tu l’ascolterai….
    Un po’ di amor proprio non guasta davvero.Se credi di arrivare , son sicura che arriverai…
    se pensi di essere nel giusto , significa che lo sei.
    hai 22 anni, avrai anche un po’ quell’arroganza che ti fa sentire forte e grande….beh, usala sempre con amore…
    Mi piacciono le persone determinate. Moltissimo.
    Detto questo…che palleeeeee…son vecchia io e ti sto a fa ir sermone….
    viaaaaa, largo ai giovani!!!
    😛
    buona domenica…dormirai fino alle 12.30? 😀

    baci
    vento

    1. Carissima! I tuoi commenti sono sempre tanto belli!
      Ma sai, non m’interessa essere una bella persona, anzi, so di non esserlo. L’unica cosa che m’interessa è essere una persona VERA, poi bella o brutta che sia, non importa. So che se faccio una cosa buona, la sto facendo davvero, o che se faccio un complimento a qualcuno non lo faccio per ipocrisia. Le facciate mi hanno sempre disgustata e non ho motivo di inventarmene una.

      Dormire fino alle 12.30? Anche di più!!! In realtà se dobbiamo andare in spiaggia mi alzo alle 8 😛 Ma vedremo!!! Io mi alzo quando mi svegliano, e se non mi svegliano…. Ahahahah

      Un bacione!

  3. Personalmente a me piaci come persona. Ogni tanto mi fai morir dal ridere con quell’aria fresca come una rosa che dice :” Non sono gelosa” ” Non mi manca” ” Non me ne frega niente” 😀
    Molti dei concetti che esprimi li condivido nella sostanza, l’unica cosa che trovo discutibile sono i modi con cui esprimi i tuoi concetti. Credo che tu sia concentrata troppo sugli altri e questo a volte ai miei occhi risulta in contraddizione con ciò che scrivi.
    Non sono il tipo che commenta tanto per far numero, se trovo lo spunto per discutere su un argomento, anzichè lasciare il solito commento, ne approfitto per trarne altre riflessioni. Non lo faccio per provocare o per attaccare, mi piace vedere le cose da più prospettive. Chiuso il discorso, per me non cambia nulla, quello che pensavo prima continuo a pensarlo, non è che cambio opinione sulle persone in base alle discussioni… Poi se a qualcuno tutto questo può dar fastidio, non so, basta dirlo…

    1. In realtà è vero che non me ne frega niente, però dà un po’ fastidio, come credo che ne dia a chiunque.
      Comunque non parlo solamente dei blog, parlo in generale. Io credo che sia qui che nel mondo reale si veda/legga/senta ciò che si vuole vedere/leggere/sentire, spesso fraintendendo gran parte di ciò che è stato espresso. E’ una questione di carattere, non lo si fa mica appositamente. Anche se comunque chi lo fa apposta c’è, eccome se c’è!
      Ci mancherebbe che cambiassi opinione in base alle discussioni! Altrimenti saremmo tutti delle banderuole.

      1. Da parte mia credo non ci sia mai stato fraintendimento. Come ho scritto sopra, spesso mi trovo d’accordo con le tue riflessioni ( a parte la politica 😛 ). Il fatto che poi invece tendo a spostare l’argomento su altri spunti che mi può dare un tema, per me vuol dire che ho trovato qualcosa di interessante da discutere. E sinceramente preferisco così ad un blog dove non ho niente da dire. Per me è solo un discorso di carattere, io sono così anche con i miei amici. La cosa che mi dispiacerebbe è che fosse vissuto come un attacco personale, perchè per me assolutamente non lo è. Se ti leggo un motivo c’è, altrimenti perchè dovrei farlo?

        1. Ma è ovvio avere idee diverse. Sulla politica comunque non ho mai scritto niente, solo una volta ho detto che non volevo essere spinta da nessuno verso qualche determinata decisione, ma lì credo di essere stata fraintesa dato che da più parti ho notato che era stato capito che io difendessi una posizione piuttosto che un’altra.
          Comunque i fraintendimenti ci sono stati, non dico solo con te, ma molte altre volte. Purtroppo ho scritto delle cose e mi sono arrivati commenti che mi facevano capire che ai lettori era arrivato tutto il contrario. Sulle prime ho pensato “il problema è mio che magari mi esprimo male”, poi invece, vedendo che ad alcuni arrivava una cosa, giusta, ed altri un’altra cosa, un po’ diversa, ho capito che effettivamente la ricezione di certi messaggi dipende dalla predisposizione di ognuno di noi e dall’idea che abbiamo di chi li emette. Non è una cosa negativa, ma è più che naturale.
          Quello che mi dà realmente fastidio è chi per partito preso condanna ogni cosa. E con te non è successo, ripeto, succede spesso in generale perchè le persone focalizzano la loro attenzione su una determinata cosa, basandosi su degli stereotipi. Ad esempio, se ascolto i Metallica non sono una che va in giro con magliette e pantaloni strappati, o se mi piace avere/comprare orologi non sono una spendacciona snob.

        2. Quello che dici è vero. A volte si giudica in base all’idea che si ha delle persone, soprattutto quando non si conoscono. Però occhio a non cadere nello stesso tranello… magari sentendoci attaccate da talune persone solo perchè ci siamo fatti quell’idea..
          Sempre meglio chiarirsi nelle cose, così si evita di partire prevenuti. Io ad esempio quando commento da te parto giò con l’idea in testa che tanto ti sto sulle palle qualsiasi cosa scriva :mrgreen:

        3. Ma figurati! Non mi stai affatto sulle palle! E’ che probabilmente abbiamo due caratteri che spesso e volentieri cozzano, ma se mi stessi sulle palle non verrei neanche a leggerti.
          In ogni caso credo sia importante il modo di scrivere, anche se pure quello dev’essere capito in base alla persona.

  4. Vale@ Ho incontrato persone che provocano, che qualsiasi cosa tu dica, loro per partito preso ti contraddicono, anche a costo di contraddire se stesse.

    Guarda, sul web, ad esempio, può capitare spesso. Nei forum, ad esempio, questi soggetti sono sempre presenti e, quasi sempre, sono la rovina delle discussioni . Con l’esperienza – nella vita reale, ovviamente, ma anche in quella virtuale – ho capito che è inutile tentare di avere un dialogo o di spiegarsi con costoro: non vogliono dialogare, non vogliono comunicare, ergono un muro e vogliono solo sfogare il loro malato narcisismo. Una persona che ti contraddice per partito preso e finge di non capire nulla di ciò che dici, non vuole avere una relazione con te, non gliene può importare di meno. Vuole solo imporre il suo ego malato, e su internet, grazie all’anonimato, è ancora più facile farlo per chi ha seri problemi con se stesso.

    Io mi allontano sistematicamente da chi si comporta così, perché so che, se anche fossi gentilissima, ne ricaverei soltanto cattiverie peggiori. Nella vita ho pochissime certezze, ma fra queste c’è senz’altro la regola di evitare come la peste le persone frustrate. Tieni poi presente che chi è mal disposto verso di te troverà sempre una scusa per colpirti, perché si attaccherà anche a una virgola pur di criticarti.

    1. Esatto, io ho imparato anche la tattica del non rispondere o del dar ragione, per chiudere. Comunque credo che nel virtuale la cosa sia amplificata, perchè queste persone così brave e “serie” sono quelle che nella vita quotidiana non vengono considerate molto, quindi in qualche modo devono sfogare le loro frustrazioni.
      Le scuse le trovano, eccome se le trovano!

      Ciao Romina!

  5. Ciao tesoro, sono tornata e trovo questo post. In vacanza ho conosciuto una ragazza di 19 anni che come avviene spesso nei giovani usa un linguaggio ‘speciale ‘ per definire le cose. Bene, lei usava ‘CHE MORBISTENZA! ‘ per definire certe belle persone o situazioni. Lo so che è un termine usato per la carta igienica e potrebbe non sembrare carino, ma trovo che questo termine definisca te. Un bacio e ancora brava per la tua laurea! 🙂
    Zia lucia.

  6. Non me ne frega niente!!! Capito? 😀
    Ehehe è per quello che ti ho citata nel mio post chiudendo con questa frase 😛
    Ti giuro che quando scrivi così mi fai cappottare dal ridere. Della serie “non me ne può fregar di meno, io sono così e chi se ne frega!” ed è giusto che sia così.

    Te ed io ci prendiamo spesso ma anche no, certo volte mi fai venire i brividi per la risolutezza che usi nell’esporre gli argomenti, non ti nego che a volte faccia fatica a trovare un punto dove aggrapparmi per confrontarmi con te, però ti leggo quindi un motivo ci sarà no? E siccome non sono un sadico evidentemente qualcosa di interessante l’avrai da dire 😛

    Che la gente tenda a sminuire gli altri ormai è risaputo e non so se possa dipendere da un’innata invidia o da un’autostima che rasenti lo zero, certo è che farti sentire un imbecille sembrerebbe essere diventato lo sport nazionale.
    Personalmente ho risolto il problema anni ed anni fa, dico che sono scemo quindi ho eliminato il problema alla radice :mrgreen:

    Si viene sempre giudicati dalla superficie perchè andare in profondità è un esercizio assai complicato e dispendioso, vorrebbe dire avere la possibilità di conoscere realmente una persona e probabilmente auto smontare l’idea che ci si è fatta di lei e non so quanti sarebbero disposti a fare il classico passo indietro.
    Ti capisco benissimo quando dici che non sopporti chi giudica a prescindere, ad esempio io sto sulle palle sia che dica bianco, sia che dica nero. Spesso sono delle prese di posizione assurde che si sgretolerebbero in due secondi se ci si fermasse a chiarire. Ma chi è quello che ha il tempo di farlo? Pare proprio nessuno 😉

    1. Hai ragione, non si prova neanche capire cosa ci sia sotto la superficie. Ma sai una cosa? Probabilmente a volte siamo anche contenti che certe persone non ci capiscano, perchè non ci piacciono. In fondo non si può pretendere di piacere a tutti e il mondo è bello perchè è vario.
      C’è una continua ansia di primeggiare, di essere i migliori, “io sono più bravo di te”, ma in base a cosa? E poi – frase che ormai sembra essere diventata il mio motto – chi se ne frega? Cioè, dopo che sei migliore di me che fai, vinci il mongolino d’oro? Evidentemente molte persone hanno un’autostima così bassa che per non farlo notare salgono sui piedistalli. Lasciamoli fare, va!

      1. Rimango sempre dell’idea che gli ultimi si godono il percorso 😀
        Quindi ad essere migliore di qualcuno che si sente migliore di qualcun altro non ci tengo minimamente 😉

      1. No, io invece credo che la perfezione sia qualcosa di assoluto e di obbligatoriamente condivisibile. Se sei perfetto, tutti devono concedertelo: non esiste nessuno per il quale tu non sei perfetto.
        Sei perfetto, e basta.

        Comunque intendevo che tutta la gente che incontri sembra essere così intelligente, così saggia e furba, invece credo che non siano altro che un branco di pecore.

        1. Branco di pecore?
          Le generalizzazioni non mi sono mai andate a genio. Che l’opportunismo sia un qualcosa che solo alcuni sappiano usare è risaputo ma dire che siano un branco di pecore lo trovo esagerato.

          Tra l’altro la perfezione assoluta non esiste, ognuno a suo modo è perfetto.

          Queste opinioni totalitarie e risolute che non danno spiraglio a minimo dubbio mi fanno venire la pelle d’oca

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...