Riflessioni semiserie

A voi la parola

Qualche tempo fa mi sono ritrovata a fare un discorso particolare con una mia amica. Ci siamo poste una domanda:

A volte succede che una persona sia omosessuale e ancora non lo sappia o comunque non abbia realizzato la cosa. Se questa persona sta con un’altra persona del sesso opposto (rapporto tra uomo e donna), quest’altra persona riuscirà a capire qualcosa o neanche se ne accorgerebbe?

Mi spiego meglio. Se io sto con un uomo e lui è gay ma ancora non lo sa bene oppure sta con me perchè non vuole che si sappia che preferisce gli uomini (molti purtroppo lo fanno), io potrei capirlo o riuscirebbe a non farmi accorgere di nulla?
Non siamo arrivate a nessuna conclusione particolare. Io sinceramente opto per il “sì, me ne accorgerei”, ma non essendomi mai successo nulla di simile non saprei.
Alla fine può anche succedere il contrario, magari due uomini (o due donne) stanno insieme perchè uno dei due è convinto che gli piacciano persone del suo stesso sesso mentre ciò può rivelarsi un errore di valutazione. E in quel caso l’altro se ne accorgerebbe?

Dato che spesso i miei post vengono stravolti completamente, vi avviso, è una domanda semplice e senza secondi fini. E soprattutto: non vedeteci dell’omofobia o del disprezzo per qualcuno, perchè davvero non c’è nulla di tutto ciò.
La riflessione nasce da un discorso che mi ha fatto un’altra persona su delle incertezze riguardo ad un suo ex, con me non c’entra niente.

Aggiornamento ~

Dato che Clelia mi ci ha fatto pensare, amplio un po’ l’argomento. Secondo voi, in generale, ci si accorge di eventuali segreti del nostro partner? Si può portare avanti un rapporto “non del tutto sincero” senza che l’altro non noti nulla di strano?

Annunci

18 thoughts on “A voi la parola

  1. Anche secondo me sì, se ne renderebbe conto. E’ un aspetto così delicato, ma allo stesso tempo così importante, che alla lunga diventerebbe impossibile da nascondere…
    Non si può vivere tutta la vita fingendo di essere un’altra persona! O no?

    1. Mmmm non lo so.
      Secondo me dal rapporto che c’è si dovrebbe capire. Più che altro dal rapporto più propriamente fisico. Come si fa ad avere dei dubbi DOPO molto tempo che ci si è lasciati con la persona “sospettata”? Ci si dovrebbe accorgere che quella persona magari è poco attratta da te, che non prova certe sensazioni. Non so, è una questione complicata, ma penso che queste cose siano spontanee, insomma, non si dovrebbe riuscire a fingere.

      1. Sì infatti è una faccenda troppo complicata. Ogni volta che qualcuno tenta di iniziare il discorso, io lo freno subito perchè tanto so che: 1. si finisce col litigare 2. non si giunge a nessuna conclusione 3. diciamo tutte scemenze perchè non abbiamo la minima idea di come ci si sente.
        Forse sarebbe interessante affrontare l’argomento con un diretto interessato, sempre che lui voglia parlarne… xD

  2. Il problema è un altro, secondo me: cosa vediamo e cosa vogliamo vedere nel nostro partner?
    Quante volte sentiamo di persone con il cuore infranto che si guardano indietro e si chiedono “come ho fatto a non vedere…. come ho fatto a non accorgermi…. ecco perché allora quella volta…”
    Spesso tendiamo a razionalizzare o peggio non riusciamo a vedere certe cose, i difetti come il fatto che il nostro partner vuole qualcun altro, non importa di che sesso, e non perché il partner sia un abile mascheratore (magari capita) ma perché guardiamo attraverso dei filtri.
    Accorgersi di queste cose richiede 1) non idealizzare la propria relazione 2) essere attenti all’altro.
    Si da per scontato che due persone che stanno insieme siano attenti l’uno all’altro e si amino per quello che sono e non per l’idea che hanno l’uno dell’altro, ma troppo spesso non è così.
    L’omosessualità latente o nascosta non è diversa da una qualsiasi altra qualità sotto questo punto di vista!

    1. Sono perfettamente d’accordo con te: in ogni caso è importante osservare e cercare di non vedere ciò che si vuole vedere. Non solo nel caso di cui io parlavo.
      Spesso di portano avanti delle relazioni senza notare i dettagli, senza vedere che certe cose mancano. Oppure si fa finta di non vedere.

  3. Quanto al rapporto sessuale in se…
    basta chiudere gli occhi e pensare a qualcun altro.
    E non succede solo a chi è omosessuale e consuma un rapporto con una persona dell’altro sesso, capita anche ad eterosessuali che non si sentono più stimolati dal proprio partner.
    Io penso che mi accorgerei di una cosa del genere, ma non lo do per scontanto nè mi stupirei se non tutti ne fossero capaci!

    1. Sì, ma si può SEMPRE fingere? Magari le prime volte puoi far sì che l’altro non se ne accorga, ma a lungo andare, tranne che quello non sia lesso, non capirà?
      Io, anche in altri ambiti, penso che la verità prima o poi venga sempre a galla.
      Anche io credo che me ne accorgerei, ma non sapendo com’è, non posso dirlo con certezza.

      1. Mia cara Valentina, come diceva Churchill mi pare “Puoi ingannare l’intero popolo per qualche tempo, e alcune persone per sempre, ma non puoi ingannare l’intero popolo per sempre”.
        😉

  4. Secondo me uno se ne accorge di questa cosa, anche perchè come hanno detto un pò di commenti su: “non si può mica fingere sempre” personalmente lo noterei, se noto un qualcosa di strano inizierei a fare delle domande e a indagare.

    1. Sì, anche secondo me. Io appena vedo qualcosa di infinitesimale comincio a chiedermi cosa c’è. Comunque molti spesso non ci fanno caso o non vogliono farci caso.

  5. Che post serioso,Vale! 😛
    Io credo che per quanto riguarda i gusti sessuali si capiscono a prescindere dal “conchi sto insieme”..L’attrazione è un qualcosa che non si può negare a noi stessi,perciò dico che lo si capisce a prescindere da con chi si sta assieme.
    Quanto alle bugie..secondo me si può nascondere l’impossibile..Poi sta alla nostra coscienza fare due conticini 😉

    1. Vedi? Ogni tanto qualche cosa seria ci esce! Ahahaha
      Mmmmm quindi tu dici che si può nascondere tutto? Certo, magari stando con gli occhi aperti e la mente vigile si può evitare qualche pasticcio di troppo.
      Ti avevo quasi data per dispersa!

        1. Beate voi! Io sono a casa, non posso andare in spiaggia perchè s’è buttato il brutto tempo e non ho neanche lui. Un’estate terribile mi sto passando!!!
          Salutami Mary!

    2. Sono daccordo con LittleBarrel 😀 eheheh … il discorso del “si ma io me ne accorgerei se…” vale anche per i classici tradimenti del coniuge/fidanzato non ti pare?
      Indipendentemente dall’orientamento sessuale, perchè se una persona non è sicura di stare col sesso giusto non è che lo dimostra con “chiari” segnali tali per cui l’altro-a può dire “ma vuoi vedere che sotto sotto gli fa un tantino schifo stare con me!” 😉

      1. Sì, sì, infatti ho ampliato l’argomento perchè non ci avevo pensato, a quello.
        Comunque c’è sempre qualche sbavatura nella menzogna o nella mancata sicurezza. Non dico che ci debbano essere chiari segnali, ma qualcosa che stona ci sarà.

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...