Sproloqui

Ripartenze

Ho passato un momentino non tanto bello nei giorni passati, ma quello stato d’animo si sta esaurendo piano piano. Ieri ho ricominciato ad andare in palestra e infatti ora non riesco nemmeno più a starnutire che mi bruciano gli addominali! Mi fa un po’ male anche la schiena ma niente che non sia sopportabile. A proposito della palestra, mi ha fatto bene tornarci, allenarmi, vedere le altre persone, anche se ad un certo punto, nella mia mezz’oretta di cyclette m’è capitato accanto uno che parlava da solo, continuava a dire (a se stesso forse) “Dai, preparati! Corri, corri! Adesso cambiati, prendi i pantaloncini puliti e vestiti!”. Non doveva avere tutte le rotelle a posto, però appena è sceso dal tappeto è tornato subito normale 😯 Boh! Comunque speriamo di mantenere quest’allenamento, non vorrei che mi mettesse di nuovo su quell’aggeggio infernale a salire le scale, (esempio) che dopo 5 minuti c’è da morire, o sull’ellittica (esempio), che c’è da morire pure e noi ne abbiamo due: una più morbida su cui arrivo anche a 15 minuti e una durissima dove pure al livello zero sono morta stecchita dopo mezzo minuto. E io devo fare sempre livello 10!
Poi, sempre ieri, ho rinnovato la mia tessera della piscina che dal 2006 era inutilizzata. Adesso non si scappa, ho preparato anche la borsa (che poi è la stessa della palestra, basta mettere il costume, la cuffia e gli occhialini al posto dei pantaloni in acetato e la magliettina, vabbè) e lunedì si parte col nuoto. L’unica cosa che non ho capito è come si usano i calzari, o meglio, non ho capito quando me li devo mettere e quando me li devo togliere. Io faccio quello che voglio, se qualcuno mi rimprovera gli chiederò come fare!
Martedì invece ricominciamo le lezioni. Devo dire che quest’anno ho degli orari abbastanza abbordabili, e il lunedì, finora, è libero. In fondo devo seguire solo 3 o 4 materie al primo semestre, quindi va tutto liscio.
Spero di riuscire a conciliare tutto e arrivare viva a luglio!

Il momentaccio è quasi passato, ma non del tutto, comunque. Io ho due persone che per me sono dei punti di riferimento: lui e la mia amichetta. Ora, lui non lo posso vedere mai, ma ci sentiamo (anche se non è la stessa cosa) e lei ora è andata in Inghilterra, beata lei! Dato che in un modo o nell’altro mi vengono a mancare entrambi, sono leggermente in tilt, ma la settimana prossima lei torna così posso smetterla di farmi i soliti viaggi mentali che nessuno adesso può interrompere.

A proposito di viaggi mentali volevo scrivere qualcosina su una mia sensazione. Mi pare a volte di essere un po’ presa per i fondelli, anche se non nel vero senso della parola. Cioè, a volte scrivo o parlo (in generale) e come risposta mi viene ripetuto quello che ho detto io, oppure delle frasi di circostanza che si possono benissimo evitare. Bisogna ribattere sempre? Io non ne vedo la necessità. Quando non so cosa dire preferisco star zitta se stiamo parlando o non scrivere nulla se stiamo scrivendo. Non so, una risposta troppo ovvia mi sa di contentino.

Annunci

18 thoughts on “Ripartenze

    1. Eh sì!
      Certo! Seguo il corso di Lingue e Letterature Moderne dell’Occidente e dell’Oriente, indirizzo Occidentale 🙂

  1. Intanto ancora complimenti per aver risolto l’arcano indovinello!! 🙂

    Ah, ragazza mia, si vede che sei giovane…io in palestra farei tante di quelle figuracce che…meglio non andarci. Se solo avessi più tempo e meno pigrizia…
    Perchè un pò di sano e regolare sport può far solo bene e non solo al fisico, ma a tutto.

    1. Grazie! All’ottavo tentativo, ma ci sono arrivata ahahaha

      Io sono sempre stata sportiva, non sono mai riuscita a non far nulla. Hai ragione comunque, fa bene non solo al fisico. Io ho studiato danza per 12 anni e in quegli anni ero la persona più felice del mondo. Stavo benissimo fisicamente, e dentro ero la serenità fatta persona. Poi ho dovuto smettere e non ho più avuto modo di sfogare la mia rabbia, le mie preoccupazioni e tutto il resto. Adesso invece sto meglio e devo dire che è tutto merito della palestra 🙂

  2. Ragazza mia, per il momentaccio ti capisco…cioè, non posso capirti in fondo perchè non so con esattezza cosa ti succede però so perfettamente che avere delle “certezze” accanto conta molto!

    ps:tanto per ridere.. da una settimana è cambiato istruttore in palestra e da una settimana non riesco a muovermi!! spero solo che tutto ciò serva per farmi diventare una gnocca ipertonia entro luglio, altrimenti a quel palestrato malefico lo prendo a randellate! randellate!ahahaha

    1. E’ stato ed è (ancora per poco) un momento strano. Io sono una persona abbastanza sicura di sè e determinata ma ogni tanto vado in tilt, vengo assalita da miliardi di dubbi. Poi passa però, e faccio chiarezza. 🙂

      Ah beh, alla fine dell’anno sarai perfetta!
      Spero di raggiungere anch’io risultati simili, ma se m’impegno posso fare tutto, dipende da me!

  3. Molto bello questo post, mi colpisce per il modo semplice e schietto di avventurarsi in un terreno molto scivoloso, che è quello della introspezione. Hai molto coraggio a esternare in un blog questi stati d’animo.
    E un passaggio mi ha toccato, perché è un’esperienza che anch’io ho vissuta e che credo sia molto, molto comune, quello dei “viaggi mentali” che facciamo quando i nostri amici, i pilastri che ci hanno sorretto e che abbiamo sorretto per anni, per le contingenze della vita, sono lontani. Auguri per la palestra, per la piscina e per l’ università e una felice nuova settimana!

    1. 🙂 Non sono cose così intime alla fine, cioè, sono cose che chiunque può leggermi in faccia vedendomi.
      Quando mancano quelle determinate persone, è la fine, perchè è vero, non siamo niente senza gli altri.
      Grazie mille, spero che vada tutto liscio. Buona settimana anche a te!

  4. Delle volte nessun tipo di risposta va bene e si concilia con il tuo stato d’animo..
    brava che hai ricominciato la palestra e lo studio, anche io dopo un periodo nero mi sono costretta a correre e studiare seriamente, di solito l’organizzazione fisica in momenti di caos mentale aiuta particolarmente a ritrovare un minimo di serenità ( o quanto meno stabilità )

    1. Sì, infatti. Poi a volte certe risposte ti sembrano un pochino costrette.
      Ad ogni modo, è vero, l’organizzazione fisica aiuta tantissimo; ti occupi il tempo, ti occupi la mente e stancare il corpo serve anche a stancare il cervello in modo che si distragga e non pensi troppo.
      Ieri notte ho dormito circa 5 ore, stamattina due ore di piscina (l’ho prosciugata in realtà, perchè m’è entrata tutta l’acqua dentro il naso e puzzo ancora di cloro), oggi pomeriggio due ore edi palestra. Sto magnificamente!

  5. Leggendo questo post, mi sono resa conto che abbiamo delle cose in comune. Anch’io ho studiato danza, anche se per meno anni. Apprezzo moltissimo la citazione da Henry Havelock Ellis che hai messo sulla barra laterale (a questo post – http://marisamoles.wordpress.com/2009/06/15/la-forza-di-un-uomo-e-la-leggerezza-di-una-farfalla/ – ho affidato i miei ricordi). E poi, l’amichetta, quella del cuore, quella degli anni dell’università. Amicizie che durano nel tempo e che non si scordano mai. Io, purtroppo, questa amica l’ho persa ed è stato come se asseime a lei se ne fosse andata una parte di me, della mia vita. Per fortuna, i ricordi restano.

    Quanto alla palestra, alla tua età ci andavo con la mia amica ed era un piacere anche se ci ammazzavamo di fatica. Adesso ho come una repulsione e l’istinto della fuga ogni volta che ci metto piede. Eppure, alla mia età servirebbe di più che a vent’anni. 😦

    1. Sai, la mia amichetta è la mia migliore amica addirittura dalla prima elementare 😛 Edè uno dei miei punti fermi da sempre.
      I ricordi che hai spero siano belli; capisco benissimo che perdere un’amicizia del genere sia terribile.
      Per la palestra, sì, mi piace andarci, ma avendo studiato danza anche tu puoi capire bene quanto il paragone tra le due cose sia improponibile. I primi tempi che facevo sala attrezzi mi sembrava di perdere tempo. Sognavo ancora la sbarra, le diagonali, lo stretching e tutte quelle cose che fai in sala. Un altro mondo!

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...