Sproloqui

Vacanze finite

Il mio 2012 è cominciato benissimo e, udite udite: non mi sono ancora imbestialita. Che per me non inalberarsi per 7 giorni è una conquista (in realtà già un solo giorno è una conquistona). Me ne vado in giro con un sorrisone che esprime tutto quello che ho dentro. Mi sento bene, mi sento innamorata, amata, ricoperta d’affetto e proprio felice. Sì, ho rivisto le mie grandi amiche che erano fuori e che sono state qui per le vacanze, e insieme a loro ho passato dei momenti veramente fantastici. Un pranzo al McDonald (non ci andavo da due anni pur avendolo quasi sotto casa, concedetemelo!), una passeggiata in centro immortalata in un bel po’ di foto che conservo gelosamente, una chiacchierata col fidanzato francese di una di queste con cui parlavamo in spagnolo e una figura di biiiip con un turista francese che voleva fatta una foto e per farcelo capire diceva “à moi, à moi” (da qui questo poveraccio è stato soprannominato “ammuà”). E mi fa felice soprattutto il pensiero che questa rimpatriata avverà di nuovo il mese prossimo.
Per quanto riguarda l’amore, beh, signori, che meraviglia che è! Ogni giorno penso “caspita, questo è il massimo che si può provare” e invece il giorno dopo mi accorgo che è ancora più forte. Non ci capisco quasi un tubo, ma non ci voglio riflettere, mi lascio trasportare dall’onda. Ma si può essere così felici anche senza trovarsi accanto? E se in questa situazione è così bello, come sarà meraviglioso quando saremo vicini!
Lo studio, ehm… tre traduzioni e tre pagine di analisi testuale in inglese si possono chiamare studio? Vabbè, in tre settimane almeno queste cose le ho fatte. Da lunedì si torna a seguire le lezioni e studiare per bene, chè altrimenti le materie chi le dà?
Dopo anni ho giocato di nuovo a carte e in un certo senso non mi sono smentita: non ho vinto (dovete sapere, ma lo sapete già, che sono perseguitata da una sfigaccia nera). Però quest’anno il colpo di scena: non sono neanche riuscita a perdere! Mi sono alzata esattamente con quanto mi ero seduta. C’è chi può e chi non può, io può!
I libri non li ho quasi toccati. Stavo leggendo l’autobiografia di Ibra (vi prego, non insultatemi per questa debolezza) e Inchiesta sul cristianesimo di Augias – Cacitti, il secondo sono riuscita a finirlo, il primo siamo sulla buona strada. E dovrei anche muovermi perchè altrimenti Borges e Sabato chi li legge per l’esame di letteratura? Vabbè, ce la faremo, dai!
Che poi io – non è un vanto, bensì un dato di fatto – dico sempre “ce la farò?” e alla fine, senza neanche accorgermene, ce l’ho già fatta. Mi lascio trasportare dalle cose forse per senso del dovere. Meglio così, significa che non m’impegno poi così tanto a pensare a quello che devo fare, che l’ho già fatto.

Buon sabato sera e buona domenica a tutti!

Annunci

21 thoughts on “Vacanze finite

  1. Che altro aggiungere? Niente, credo che un mega sorrisone possa bastare per farti capire quanto sia felice di leggere queste parole 😀

    Buona serata e buon fine settimana 🙂

  2. Meno male, un anno che comincia bene è una gran bella cosa. 🙂
    E per lo studio, niente pensieri: si riprende con calma e ci si ricarica con l’abitudine.

    Buona domenica!

  3. che dire…porte aperte al nuovo anno pieno di buoni auspici.

    PS: per il libro di Ibra ti perdono, anche perchè….

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...