Sproloqui

Hai sbagliato

Non me ne frega niente delle scarpe. Non mi piacciono i tacchi alti. Non mi piacciono le zeppe. Non mi piacciono i secchioni. Non mi piacciono le paillettes e i vestiti luccicanti. Non mi piacciono i pois. Non mi piacciono i “gioielli” di plastica o quelli troppo pesanti, grandi e colorati. Non mi piace il cioccolato bianco. Non mi piacciono i capelli troppo lunghi. Non mi piace il fucsia. Non mi piacciono i piercing. Non mi piacciono i tatuaggi. Non mi piace la gente che vuole apparire provocante. Non mi piacciono i mocciosi provocatori. Non mi piace chi difende qualcuno solo per un proprio tornaconto. Non mi piace l’Alfa Romeo. Non mi piacciono le Smart. Non mi piacciono gli shorts. Non mi piace l’intimo come regalo al/la partner. Non mi piace chi si parcheggia in doppia fila in curva. Non mi piace chi guida alla CDC. Non mi piace chi decide di andare a 10 nell’esatto centro della strada impedendomi di superarlo quando ho fretta. Non mi piace la mia professoressa di letteratura. Non mi piace chi vuole essere troppo gentile cadendo nella mielosità. Non mi piace chi, dopo che lo saluto due volte, crede che siamo diventati migliori amici. Non mi piace chi si prende troppa confidenza.

E non mi piace chi colpisce lui su un punto debole, me, facendo sì che si scateni un putiferio.

Caro bimbo, ti farò vedere i sorci verdi, contaci. Non capirai più nemmeno chi sei e quanti anni hai, anche se devo dire che ne dimostri circa 5. Se fino ad ora ho sorvolato, adesso saprai esattamente com’è una persona veramente acida e intollerabile. Perchè io so esserlo. E tu sei un’insignificante nulla.

Annunci

18 thoughts on “Hai sbagliato

  1. Piuttosto che diventare acida con un bambino di cinque anni forse era il caso che glielo dicessi poco per volta…^^’ Giornata dura per l’Ariete…( è il titolo di un film)! ^^””

    1. Io sono una che sopporta e poi alla fine esplode. Ma non esplodo in maniera confusa. Purtroppo sono vendicativa e subdola in queste cose. Mi dispiace per chi ci capita sotto.

      1. La mia risposta è tutta nel post che ho scritto venerdì sul blog (anche se non so quanto sarai d’accordo)… -.-

        1. Uhm, penso però che il caso sia un po’ diverso. Ci sono casi in cui toccano qualcosa che non devono toccare, e lì scatta la vendetta.

        1. Non esattamente. Di solito m’infurio, ma per le stupidaggini. Per le cose serie medito vendetta con tutta la calma. Sai, non voglio sbagliare nè permettere agli altri di fregarmi 😉

    1. Ah ma io sono sempre pacifica! Mica parlo di litigare. Io non sono una che litiga, almeno con persone del genere. Sono più brava a mortificarle e a farle cadere in errore facendo la figura dell’angioletto 😀

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...