Sproloqui

I capelli

Da piccola mia madre, in combutta con mia nonna, mi portava spesso dal parrucchiere per farmi tagliare i capelli. Io ero una piccola furia impazzita perchè li volevo lunghi e me li facevano sempre tagliare corti. Non accettavo tutto ciò. Un giorno figuratevi che dissero al parrucchiere di tagliarmeli cortissimi, in più quello decise di fare di testa sua, “tanto i capelli poi ricrescono sempre”, e finì in pianto. L’unica cosa che, secondo la mia testa di bambina di 7 anni patita di Sailor Moon, mi consolava era che assomigliavo a Sailor Uranus. Il pianto però scoppiò a casa, perchè io non ho mai pianto davanti agli altri, non devo dare soddisfazione a nessuno e poi mi sembrava pure brutto perchè il parrucchiere era così contento di quel taglio che io giudicavo orrendo…

Poi sono cresciuta e ho acquisito il diritto di decidere io stessa dei miei capelli e ho iniziato a portarli più lunghetti, fino a quando nel 2011 mi sono ritrovata ad averli fino ad una buona metà della schiena. Ma non ero poi così soddisfatta perchè ai capelli non ci so badare tanto, quindi erano sempre raccolti in una coda di cavallo o legati semplicemente con un fermaglio (e continuo spesso a portarli così adesso, anche se più corti). Poi è successo che ho dato quell’esame con quella prof. schizzata e lì ho deciso che dato che mi ero tranquillizzata potevo riprendere a prendermi cura di me stessa e quindi dovevo tagliarli. E così fu.

Adesso a quella lunghezza non ci arrivo, anche perchè ultimamente sento spesso il bisogno di tagliarli. C’è chi dice che una donna che sente il bisogno di apportare alla sua vita un cambiamento inizia sempre dai capelli. Io in realtà non cambio look, anche se ogni tanto me li faccio più lisci o più arricciati, ma forse anch’io in piccolo sento questa voglia di cambiare. E non potendo cambiare nient’altro cambio solo i capelli.

Tutto questo per dire che oggi sono andata dal parrucchiere, dopo una lezione noiosissima, e me li sono tagliati quasi della metà arrivando circa a quest’altezza, uno shock per i miei canoni.

[Apparentemente tra la canzone e tutto il resto non c’è un collegamento, ma non pretendo che possiate assecondare le mie devianze]

Annunci

39 thoughts on “I capelli

  1. Una volta mia zia me li tagliò cortissimi ma si era sbagliata. A me piacevano. ^^ Alla mia compagna di asilo no: era convinta l’avessi voluta copiare (non era vero! O.o”’)
    Da piccola li avevo corti anch’io ma nessuno mi ha mai imposto niente: mia madre aveva subito più o meno la stessa cosa che è successa a te e me l’ha voluta rispiarmiare. Solo gli orecchini sono stati un problema: mia zia insisteva perché li avessi, mi tormentava -.-‘ Li ho fatti a 17 anni :mrgreen: farò un post su questo argomento…
    Comunque. Porto i capelli molto lunghi, ma in genere vanno a fisarmonica: una volta all’anno, taglio scalato appena sopra le spalle e ci rivediamo il prossimo anno! 😉

    1. Ahahaha io gli orecchini li ho sempre portati fino a poco tempo fa.
      Mi fecero fare i buchi a pochi mesi (così non avrei capito nè ricordato il dolore) e mia madre mi fece tenere i cerchietti piccolini per non far chiudere i buchi. Adesso metto gli orecchini solo per le occasioni più importanti e sempre quelli a vite, perchè quelli che pendono li detesto, mi sento un lampadario, e poi mi tirano i lobi. Aspettiamo il post allora!
      Io i capelli ormai li taglio 3 o 4 volte l’anno, anche perchè mi hanno insegnato che il capello ne giova molto.

      1. Credo che dovrei farlo anch’io. o.o’ Al primo sguardo sembrano belli (modestamente è vero li curo con l’Ultradolce al miele e camomilla: sono biondi e lisci 😉 ) ma a guardare bene… Le doppie punte si sprecano o.o”’
        Penso che a dicembre avrò un nuovo look, perché lunghi son belli ma anche tanto ingombranti oltre che sfibrati -.- io non li lego più: preferisco tenerli sciolti, ma è un problema.

        1. Io è qualche anno, invece, che non combatto più con le doppie punte, forse perchè tagliandoli più volte l’anno sono più “tutelati”.
          Non li porto quasi mai sciolti, anche perchè sento sempre caldo, mi sembra di avere un fasciacollo!!!

  2. Nooo! Perchéé?! I tuoi bei capelli!
    Scusa, in realtà non ho idea di quanto belli fossero i tuoi capelli prima, è che ho avuto una pessima esperienza dal parrucco la settimana scorsa e in lacrime ci sono finita io XD quindi ora rimpiango i “capelli di prima” anche quando non sono i miei 😀
    PS. Se mai avrò una figlia, insisterò perché tenga i capelli lunghi, ma se proprio non le piacciono, certo non sarò io ad obbligarla a tenerli come mi pare a me. I capelli son suoi, insomma!

    1. Ahahah non erano molto belli, non sono abituata a curarli molto.
      Da quando decido io per me stessa non ho più avuto brutte esperienze perchè so cosa voglio e non è niente di così complicato da incorrere in qualche errore.
      Devo dire che i capelli molto lunghi non mi piacciono, anche perchè se curati male possono sembrare molto sciatti. Considera che – e io l’ho capito solo adesso che sono cresciuta – ero una bambina molto vivace. Non ero il tipo da giocare a prendere il tè con le amiche, ma giocavo a pallone, correvo e sudavo ogni santa volta, e per questo me li facevano tenere corti, erano più pratici e sbarazzini. Poi da piccola ero ricciolina, quindi averli lunghi sarebbe stato ancora di più un problema, ma non lo capivo, credevo che quelli lunghi fossero più femminili e quelli corti più da maschio.

        1. Ahhh, ok, non avevo capito niente, scusa 😛
          Io col tempo ho cambiato idea, la femminilità non è data dai capelli (almeno nella maggior parte dei casi) 😛

  3. Quello d’inverno può essere un vantaggio 😉 infatti tendo a tagliarli d’estate o intorno alla stagione calda. In effetti, faccio passare le forbici quanto spunta la doppia punta. O.o” Quest’anno per motivi di budget si è rimandato… Pazienza! L’importante è che quando me li taglieranno abbia un taglio, che non mi faccia sembrare più piccola. -.-‘ Sono tentata dal taglio cortissimo ma non voglio neppure pentirmene…

    1. Ecco vedi, il taglio cortissimo non mi piace, forse per il mio brutto “incidente” da piccola.
      Comunque io ho già detto di avere delle devianze… in estate li lascio lunghetti e in inverno li taglio. Non chiedermi perchè, perchè nemmeno io lo so. Non c’è nessuna logica, a parte che quando metto una sciarpina mi danno fastidio.
      Sai che questo taglio di oggi mi fa sembrare più piccola? C’era il ragazzo che me li ha fatti che era contentissimo, mi ha detto che mi addolcivano il viso, che sembravo più piccolina e che mi stavano benissimo. Erano tutti contenti, ti giuro, hanno messo allegria anche a me!

  4. Se ti dà fastidio la sciarpa forse è perché ti senti più comoda?
    Beh, se stai bene con il taglio che hai solo che di esserne contenta 😀
    Quella dell’età è una fisima che senza eccessi voglio mantenere 😉 : in futuro sarà pure un vantaggio ma oggi essere scambiata per una dodicenne è una seccatura -.-

  5. Poverina!!! L’ultima volta che sono andato io c’era proprio una bambina che però non ha avuto la tua forza e non è riuscita a trattenersi fino ad arrivare a casa: è scoppiata in pianto direttamente lì…

    1. Ahahaha io non piango mai davanti a nessuno. Poi magari a casa esplodo, ma soddisfazione a nessuno!
      E forse è anche per questo che molte persone mi credono più forte di quanto in realtà non sia. Ma vabbè…

  6. A me piace cambiare, passare da quelli corti a quelli lunghi. Di solito attuo queste decisioni per motivi di ordine pratici, ossia corti all’avvicinarsi dell’estate e lunghi durante l’inverno (in modo da poterli anche legare per pallavolo).
    Comunque, combinazione, sono stata anche io un paio di giorni fa dal parrucchiere e li ho scalati. Per di più ho voluto fare dei riflessi e devo dire che il risultato non mi dispiace affatto 🙂

    1. Sì, poi cambiare fa bene, vedersi sempre uguali a lungo andare annoia. Io non li taglio mai così corti da non poterli legare, anche perchè non portandoli mai sciolti non sono abituata a vedermeli davanti la faccia liberi di fare quello che vogliono. Ma preferisco tenerli più corti in inverno: oltre a sentirmeli meno pesanti durante lo sport e ad entrare meglio nella cuffia per la piscina sono più veloci da asciugare, essendo che con lo sport invernale faccio molto più spesso lo shampoo. In estate invece basta stare 10 minuti al sole e si asciugano subito.
      Ogni volta che vado dal parrucchiere scopro che anche voi ci siete andate lo stesso giorno o comunque poco prima o dopo di me 😀
      Di riflessi ci capisco poco, ma non ho mai tentato cose di questo genere. Credo di averli un po’ naturali, al sole ogni tanto ho qualche riflesso biondo o sul rosso (mia madre è rossa scura, qualcosa avrò pur preso!).

  7. Hai fatto benissimo a tagliarli. Trovo che il taglio un po’ più corto, dal caschetto o giù di li, sia più pratico. Io come te li portavo lunghi ma non ho mai avuto paura di tagliare e così qualche anno fa (saranno passati 4 anni) li ho tagliati corti e mi sono trovata benissimo. Ora che li sto facendo crescere mi sembra una tortura e temo il giorno che andrò dal parrucchiere *-*

    1. Sì infatti già ieri in palestra stavo meglio, senza dover fare seimila giri ai capelli per fare uno chignon (perchè con la semplice coda stavo scomoda, nei movimenti). 🙂

  8. Quando ero piccola ci fu un periodo in cui mio fratello e i miei due cugini si erano comprati la macchinetta per radersi i capelli, e si erano fatti tutti e tre la pelata. Io, che già avevo i capelli piuttosto corti, li pregai di fare la pelata pure a me (perché mi sentivo un maschiaccio pure io). Stavano per farlo, quando intervenne mia mamma per impedire la catastrofe. Gliene sono grata ancora oggi!

  9. E’ un bel taglio quello che hai scelto. I capelli lunghi necessitano di tanta cura altrimenti come hai detto tu, diventano sciatti e cmq tutto dipende dal tipo di capello. I miei, lisci e sottili, non offrono molta scelta: caschetto, lunghi, semilunghi, legati, sfrangiati e stop (ma quando mi sposai venne alla parrucchiera di allora l’infelice idea di farmi una semipermanente per via dell’acconciatura del velo da sposa: un disastro! Già all’uscita della chiesa erano di un boccolo così stupido che non ti dico e se guardo le foto del viaggio di nozze e mi vedo come un porcospino riccio a metà…. ). Comunque è vero: l’improvvisa voglia di cambiare prende noi donne come un fulmine a ciel sereno e di solito io non faccio in tempo ad arrivare a casa che ripeto tra me e me-“da questo preciso momento riprendo ad allungarli!”. inoltre, non so per te, ma io ormai metto come priorità assoluta un taglio tale da saperli pettinare a casa senza tanti problemi perchè se i parrucchieri dovessero vivere col mio andare….patirebbero un bel pò di fame 🙂

    1. Sì, anche per me è così. Poi non so acconciarli, non so pettinarmeli bene, quindi finisce sempre che faccio una coda alta o una treccia, quasi mai li tengo sciolti, proprio perchè non sono capace. I miei sono sul liscio, anche se non liscissimi (per fortuna!). Credo che chi li porti lunghi debba avere un parrucchiere personale, pronto 24 ore su 24 a soddisfare le sue esigenze, altrimenti come si fa?
      Pensa che ho deciso di tagliarli mercoledì sera, così di botto, senza rifletterci troppo. Giovedì dopo la lezione mi sono fiondata dal parrucchiere che ha aperto un paio d’anni fa proprio sul marciapiede di fronte al mio palazzo, che, devo dire, è fenomenale. Sono dei ragazzi veramente bravi e qualificati, infatti li chiamano spesso per servizi fotografici (proprio l’altro giorno uno di questi mi raccontava di qualche episodio particolare con un’attrice italiana che era a Palermo mercoledì). Diciamo che con questa parruccheria ho trovato la mia dimensione, capiscono bene le mie esigenze.

  10. Invece io da piccola ce li avevo lunghissimi, mi coprivano tutta la schiena. Li ho avuti così lunghi fino a 14, 15 anni. Ero stufa marcia di metterci delle ore per asciugarli ed ero stufa anche perché non li portavo mai sciolti, visto che alle medie c’erano i pidocchi tanti così. Ero costretta a legarli. Così a 15 anni…tac! Taglio quasi netto. Mi arrivavano ancora sotto le spalle, ma abituata com’ero, mi sembravano cortissimi. Da lì in poi è stato tutto un taglio. Li ho accorciati ogni volta di più, un anno fa li avevo fino alle spalle. Se io avessi i capelli lisci non avrei dubbi: avrei il caschetto. Lo adoro! Ma con questi ricci che posso fare? Sembrerei ancora più un mappamondo. In questo momento ce li ho lunghi come non li avevo da tanti anni. Non li ho più tagliati da marzo, a parte una leggerissima spuntatina.
    Sono molto indecisa sul da farsi. Mi sento tentata dal lasciarli crescere ancora un po’, anche se poi non ho pazienza per starci dietro. In realtà mi piacciono anche più corti. Boh…sono confusa. Ci vorrebbe un interruttore per farli crescere e sparire a nostro piacimento. Un giorno lo inventeranno spero.

    1. Esatto, è quello il punto: “ci metti ore per asciugarli”. Io faccio lo shampoo molto spesso facendo sport (ma lo farei spesso anche se non sudassi così tanto, perchè comunque ci tengo ad avere i capelli puliti e mi si sporcano subito). Oggi ci ho messi proprio 5 minuti ed è stato bellissimo!
      Certo, avendoli ricci bisogna starci dietro di più, perchè sono più problematici 🙂

  11. uuuh template nuovo 😀 la prima cosa che mi è balzata agli occhi dopo questi mesi di latitanza forzata…
    e riprendo a leggerti con una cosa che mi piace.. i capelli!! a me piacciono lunghi… difatti dopo aver fatto l’errore tremendo di portarli cortissimi (taglio maschile) ho iniziato il lungo cammino per farli crescere.. poi mi sono fermata a una lunghezza tipo quella che hai fatto tu “oggi”
    e ora me li ritrovo a metà schiena.. mi piacciono!! però mi rendo conto che il solo fatto di non aver visto la parrucchiera per parecchi mesi me li ha rovinati.. e ora tremo all’idea che mercoledì dovrò tagliarli.. oddio quanti cm mi taglierà?? 😐

    PS: da piccola li portavo lunghi ma erano sempre legati.. così un giorno mi feci convincere a tagliarli.. il parrucchiere prese la mia coda e la tagliò.. li per li non dissi niente… tornata a casa piansi fino alla sera.. tra l’altro a me il caschetto non stava neanche bene!! 😦

    1. Ahahahaha rieccola!!! Ll’ideale sarebbe tagliarli ogni 3-4 mesi, anche di pochissimo, ma il capello si sistema. Senza tagliarli mai si rovinano molto. Io da qualche anno ci vado ogni 4 mesi e noto i miglioramenti. Intanto li ho molto più leggeri, morbidi e lucenti 😉

  12. hai ragione Vale, tagliarli di quel poco ma tagliarli!! per me in questi mesi la poltrona della parrucchiera era out… non sarebbe stato un momento di relax ma di stress assoluto (infondo andare dal parrucchiere è anche rilassarsi e farsi coccolare, no? 😉 )
    Ti terrò informata su come andrà mercoledì 😀

  13. Eccomi fresca fresca (per modo di dire) appena uscita dalla parrucchiera… sono ancora discretamente Raperonzolo.. alla fine ne ha tagliati per 5cm (di più secondo lei non era necessario) solo che sono debolucci e secchi nelle punte.. poveriniiiiiiii 😦
    adesso ho fissato già l’appuntamento per metà settembre così li spunto ancora un pochetto 😀
    Dai pensavo peggio… ero pronta a un taglio drastico e invece me la sono cavata con 5 cm :mrgreen:

    PS: ma adesso che noto il tuo avatar.. mi sa che abbiamo i capelli lunghi uguali 😀 il taglio è molto simile.. fatta eccezione per me che ho la frangetta 😛

    1. Dai, è andata benissimo allora! Vedi che tagliandoli più spesso, anche solo le punte, si rinforzeranno per bene!
      A me da quel taglio sono allungati un pochino, ma era fine giugno, non è passato poi tantissimo.

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...