Riflessioni semiserie

Lettera che non scriverò mai #1

E’ una sorta di lettera che avrei scritto a conclusione di un percorso di vita, ma che non è mai esistita. Niente di tutto ciò è stato mai neanche detto a voce. Però certe cose vanno fissate. Magari la rileggerò e capirò quello che ho fatto.

Ciao,

mi sento di dire certe cose perchè non ci siamo disturbati neanche a dirci ciao. O meglio sei tu che non ti sei disturbato a darmi la possibilità di mettere un punto definitivo. Abbiamo concluso con dei puntini di sospensione, che solitamente non indicano conclusione. Ma è da te lasciare tutto in asso, così, senza mettere mai in chiaro nulla. 
Da un giorno all’altro hai deciso che eri più importante tu, che il lavoro, gli amici, la palestra e perfino un gioco di ruolo erano più importanti di un minuto passato a scrivere un messaggio a me. Hai deciso che non valeva la pena rispondermi quando ti chiedevo dove eri finito e se eri vivo. Perchè io quando tengo a qualcuno mi preoccupo e non sono mai stata asfissiante. Io sono stata perfetta nel lasciarti i tuoi spazi, nel non starti addosso continuamente, nel cercare di venire a vederti, cosa che per altro forse non ti entusiasmava neanche. Ma sai una cosa? Ho sempre sentito, fin dal primo momento di questa pseudostoria, che qualcosa non mi quadrava. Ho parlato tanto di fiducia ma non hai mai avuto la mia, almeno non al cento per cento. 
Mi sono sentita sempre riempita di scuse ridicole che ogni volta giustificavo pensando che in fondo ognuno ha la sua personalità e poteva starci. Ma tu non ci sei mai stato nei miei momenti più importanti perchè eri troppo impegnato a pensare a te stesso, a quanto è bella la tua macchina, a quanto va bene il tuo lavoro e a tutte le cose belle di cui ti circondi. Sai una cosa? Non me ne importa niente se hai il macchinone, se hai le scarpe Prada, se viaggi qui e viaggi lì. A me importa il cuore della gente e tu un cuore non ce l’hai. Se freddo come il ghiaccio, sei vuoto.

Sì, nei primi mesi mi sono sentita benissimo, forse mi stavi addosso e mi cercavi continuamente perchè ancora non ero tua. Ma quando ti sei assicurato che c’ero hai iniziato a cambiare. E mi ci è voluto tanto tempo per capire che facevi quel che diavolo ti pareva perchè tanto sapevi di trovarmi sempre lì. Perchè io credevo al fatto che avevi dei problemi, non pensavo che si potessero inventare certe cose. Ho perso cinque anni e mezzo così. Ma è un’esperienza, adesso almeno so benissimo cosa NON voglio. E sai una cosa? So anche quello che voglio.

Perchè tu fai schifo, dentro di te non c’è niente a parte bugie. Tu sei solo un montato che si crede un dio. Tu non sei saggio, tu non sei un genio, tu non sei gentile, tu non sei comprensivo. Tu non sei il gran figo che credi di essere. Tu non sei niente e continuando così non avrai mai niente dalla vita, perchè neanche lo meriti. Hai cambiato anche me, mi hai fatta diventare insicura, spaventata, irascibile, mi hai tolto il sorriso e mi hai dato l’ansia e il panico. Io sono stata male fisicamente, cercando di capire che cosa fare. Poi un giorno mi sono alzata e ho capito che non valeva la pena di perderci ancora tempo e ho iniziato a non cercarti più nemmeno io. Ed è finita così, senza parole, senza un saluto, senza niente.

E adesso che non ci sei io sto veramente bene. Il mio cuore si è aperto di nuovo alla vita, mi diverto, sorrido e vedo i colori.

L’unica cosa di cui posso ringraziarti è di essere uscito dalla mia vita. Ma siccome sei una persona orrenda temo che un giorno tu possa ritornare, come hai già fatto una volta. Però stavolta la mia porta sarà chiusa.

Addio.

Annunci

13 thoughts on “Lettera che non scriverò mai #1

  1. Il momentaneo lusso non può colmare il vuoto interno. Quando se ne accorgerà sarà sempre troppo tardi. Pazienza, se l’è cercata da solo.

    Ora goditi i colori e tutto ciò che di buono verrà e che è già arrivato 🙂

    1. Naaaa, perchè dovrebbe essere tardi? Tardi per cosa? Non esiste più niente. Nè sono così superba da dire che con me ha perso una gran cosa. Insomma, chissenefrega.
      Adesso mi sembra tutto un sogno.

  2. Sono capitata qui per caso. Io ho vissuto (e ne porto ancora i segni) la stessa identica situazione. Mi sono venuti i brividi a leggere le tue righe, perchè sono le stesse identiche cose che ho pensato io. Il mio “serial killer dei sentimenti” – come il tuo – è sparito senza sensi di colpa, senza dare nè permettere spiegazioni. E’ una cosa brutta, brutta davvero, come invitare in casa propria un ospite e preparare ogni dettaglio perfettamente per lui e poi, una volta entrato quello fa scempio di tutto e se ne va. Però ci sono “sorelle” di sangue in giro e questo da un pò di forza in più! Un bacio

    1. Innanzitutto benvenuta!!!

      Hai ragione. La forza c’è, e ce n’è tanta. A questo punto, anche se sono stati 5 anni e mezzo (a distanza), preferisco considerarlo un incidente di percorso. Queste cose capitano. Non saprò mai la verità, se una verità esiste e non ne sento neanche la mancanza. M’importa solo che sto benissimo e che la mia vita adesso è meravigliosa, ho ritrovato piacere in tutto quello che faccio.
      Un saluto!

  3. Oh mannaggia Valentina, mi spiace per quello che ho letto, ma mi piace che dici che c’è sempre tantissima speranza, dimostra nel caso ce ne fosse stato bisogno, che sei una ragazza in gamba.

    Chiusa una porta, se ne aprono sempre tante altre ed anche questa è una verità.

    CFiao e buona serata. 🙂

    1. Tranquillo, ormai è tutto superato. Questo post l’ho scritto con piena coscienza di quello che è successo e che mi sono lasciata alle spalle. C’è sempre speranza, in tutto. Ho ritrovato la calma, la tranquillità, mi sono innamorata sul serio, ho raggiunto notevoli risultati nella mia carriera universitaria e non posso lamentarmi di nulla. Sto benissimo e me ne frego di quella persona lì che non mi ha dato proprio niente, anzi mi aveva tolto tutto ciò che adesso ho riconquistato.

      Buona serata a te 😉

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...