Riflessioni semiserie

Di me, della piscina e degli autobus che mi odiano

Io amo stare in mezzo alla gente, sono una persona socievole e allegra, ma di base sono una solitaria. Così quando faccio indigestione di “presenza altrui” ho bisogno di recuperare i miei spazi. Non mi sento mai sola, anzi ricerco la solitudine. Voglio stare sola con me stessa. Se devo pensare penso, ma non è per questo. Spesso ho bisogno di liberarmi di quel rumore del televisore acceso, della gente a casa che mi chiama da una stanza all’altra ogni cinque minuti, della folla intorno a me, del telefono che squilla e di tutte le piccole cose che compongono la mia giornata e che comunque amo, ma da cui devo necessariamente prendermi una piccola pausa.

Mi piace quando la mattina esco alle 7 per andare all’università anche se ho lezione alle 12, quando mi metto in biblioteca a leggere o studiare in silenzio, quando presa dall’esasperazione scendo e mi faccio una passeggiata. E mi piace soprattutto quando prendo il borsone e vado da sola in piscina: io e l’acqua, nient’altro.

Oggi è stata un po’ una sfacchinata perchè i mezzi pubblici a Palermo sono quelli che sono: nel giro di un minuto possono passare quarantacinque autobus identici (anche a due a due) oppure puoi aspettare il tuo per più di un’ora e mezza se tutto va bene. Ecco, il mio oggi non passava. In più dopo essere stata alla fermata per circa venti minuti ho realizzato di aver dimenticato a casa un indumento intimo necessario (almeno, per me lo è) che non avevo su perchè avevo già il costume sotto i vestiti. Sono corsa indietro a prenderlo e mi sono rimessa ad aspettare l’autobus per molto, molto tempo, fino a quando non sono arrivata e ho potuto fare solamente 14 vasche perchè si erano già fatte le dodici. Il tempo di lavarmi, asciugarmi (quegli asciugacapelli non asciugano niente), vestirmi e si sarebbe fatto tardissimo, se fossi rimasta ancora. Così mi sono sbrigata e mi sono rimessa ad aspettare l’autobus che ovviamente non passava. Ho preso il primo che è passato, a capocchia proprio, che non era quello che avrei voluto, ma aveva comunque scritta accanto al numero la destinazione che mi serviva, così ho pensato “casa!” e sono salita subito. Dopo tanto, tanto tempo sono finalmente riuscita ad arrivare a casa con un buco nello stomaco perchè non avevo mangiato niente. Brava!

Ma anche se sono distrutta da questa mattinata un po’ strana sono comunque felice di aver dedicato un po’ di tempo a me stessa. Lo faccio anche in palestra, ma lì c’è la musica forte, l’istruttore che parla, le altre che si mettono a chiacchierare pure, e poi si suda. In piscina non si suda!

Morale della favola: io voglio stare un po’ da sola con me stessa in tutta tranquillità, ma i mezzi pubblici palermitani mi remano contro. Anzi vi lascio un simpaticissimo video che ironizza sulla tragica situazione degli autobus qui.

Sto bene? Sì, benissimo.

Annunci

17 thoughts on “Di me, della piscina e degli autobus che mi odiano

  1. Solo a Palermo?! A Roma è la prassi! Fortuna che per i miei spostamenti universitari utilizzo principalmente treno e metro e non prendo autobus, altrimenti sarebbe una tragedia! La metro, comunque, non mi dà problemi, mentre il treno di tanto in tanto pensa bene di fare ritardo o non passare proprio!!
    In quanto alla piscina, io adoro nuotare, peró al mare, quando sotto l’acqua c’è qualcosa da vedere. In piscina al contrario mi rattrista e sento il doppio della fatica. Però capisco che possa essere ottima per “scaricarsi”.

    1. Io al mare non riesco a nuotare. Lo facevo anni fa ma poi ho scoperto le meduse e sono troppo impegnata a stare attenta a non incontrarne per nuotare libera e felice. E poi la pesantezza della piscina mi fa esercitare di più 🙂
      A Roma avete la metro, qui ho scoperto due giorni fa che esiste, ma fa due o tre tragitti, credo. Io uso sempre la macchina, ma in piscina è difficile posteggiare, quindi ci sono andata con l’autobus. Una volta ogni tanto si può fare.

  2. Ci sono giorni in cui sono impegnatissima e magari sto molto a contatto con gli altri. Nei giorni che seguono, solitamente, ho bisogno di un po’ di tempo da sola, tutto per me.
    Credo che saper trascorrere nel miglior dei modi il proprio tempo da soli sia molto importante, la solitudine non sempre è controproducente 🙂

  3. Mi sa che la situazione per quanto riguarda i mezzi pubblici è la stessa che c’è dalle mie parti 😉
    Mi ci sono rivisto molto in questo post, soprattutto nella prima parte. Non dico di essere un animale solitario, tutt’altro… Però anche io a volte ho l’esigenza di stare solo 🙂
    In piscina però no!! Anzi, mi piace scambiare due chiacchiere a bordo vasca: è la scusa buona per riprendere fiato almeno 30 secondi…sono una schiappa!! 😀

  4. Capisco perfettamente il tuo bisogno di stare con te stessa vale la stessa cosa per me…
    Ho visto il video: c’è molto da piangere, ma gli autori sono stati davvero bravissimi a spiegare la situazione 😀

  5. Te lo han già scritto ma anche a Napoli è una tragedia spostarsi coi mezzi e pure in macchina, quindi sono a cavallo :p
    però adoro Palermo e adoro nuotare! vorrei venire a Palermo in estate, ti farò sapere quando così se ci sei e ti va ci vediamo ❤

    1. Eh, lo so, siete incasinati come noi. Alla fine le nostre città sia come gente che come altro sono molto simili.
      Certo, mi farebbe molto piacere! Io pure, per i motivi che sai, presto o tardi tornerò a Napoli (ci sono stata anni fa). 🙂

        1. Sì, mi è piaciuta moltissimo ed è l’unica città (tra i viaggi che ho fatto) in cui abbia respirato la stessa aria di casa mia, come vita, come gente, tutto. E poi c’è l’ammmore ❤

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...