Riflessioni semiserie

Un po’ cambiata

Ve lo ricordate quando qualche mese fa ero raggiante e spiegavo perchè stavo così bene? Ecco, adesso sto ancora meglio. Sono partita e sono tornata che mi sento totalmente un’altra persona. Vi voglio dare un consiglio: non dite mai “questo non fa per me, per carità” perchè poi magari ci cascate e potete autoprendervi in giro. Non ero io quella che diceva che non amava le cose smielate, lo stare sempre a contatto, il non staccarsi mai? Ecco, ci sono cascata, e sono diventata qualcosa di incredibile. Cosa è successo? Che meno di un anno fa sono riuscita a liberarmi di un peso che mi opprimeva (leggasi ex-bastardo-menefreghista) e all’improvviso ho perso la testa per il mio migliore amico di sempre. È nata una storia fantastica e adesso finalmente sono riuscita a stare con lui, perchè non abita nella mia città. I tempi di questo rapporto sono stati strani, sono innamorata di lui da mesi eppure il momento giusto lo abbiamo trovato ora.

fotoE ho delle crisi d’identità, perchè quella di quei quattro giorni non potevo essere io. Di notte non dormivo per guardarlo, non mangiavo perchè mi si chiudeva lo stomaco, volevo stare tra le sue braccia tutto il tempo, fuori casa non riuscivo a lasciargli la mano, ad abbracciarlo e a baciarlo. Amo ridere con lui (ho avuto una ridarella pazzesca a un certo punto), guardare la tv insieme (gli ho fatto vedere Garfield, Leone il cane fifone e cartoni assurdi), prendere il caffè, anche lavare i piatti o stare semplicemente in silenzio l’uno accanto all’altra. Era proprio come se avessi una calamita. Fosse stato per me non sarei mai tornata a casa. E magari chi mi legge penserà che mi stupisco di cose normali, ma per me non sono affatto normali. Io sono stata abituata ad una persona che quando l’andavo a trovare non poteva dedicarmi più di venti minuti del suo tempo, che quando mi dava un passaggio all’aeroporto non vedeva l’ora che io scendessi dalla macchina perchè se ne doveva andare, che una volta mi ha detto di non aver bisogno di me perchè da un rapporto voleva qualcosa che fosse un “di più” per la sua vita e non un problema, che quando mi guardava vedeva un pezzo di carne. E io non lo capivo. L’ho capito dopo che quella non era la normalità, ed è per questo che ora questa, pure se è normalità, mi sta sembrando speciale. Lui è il mio migliore amico, da amica ho sempre voluto questo per lui che è una persona meravigliosa, e il fatto che a darglielo sia io è bellissimo.

Vi giuro che vederlo felice è la cosa più bella del mondo, è l’uomo perfetto, almeno per me e non credevo, anche conoscendolo benissimo, che potesse essere tanto premuroso, gentile e delicato nei miei confronti. Nessuno si è mai comportato così con me, tanto che non pensavo neanche di meritarlo.

E mi fa ridere di cuore chi dice che gli uomini non capiscono le donne. Chi lo sostiene dovrebbe conoscere lui. Io non so come faccia, ma pure quando sto zitta e fisso il soffitto mi chiede cosa c’è, perchè sto pensando a qualcosa; quando resto bloccata in mezzo ad una folla inferocita nell’autobus spinge gli altri un po’ indietro per farmi più spazio perchè sa che soffro la confusione; quando mi chiede se ho sete mi ha già comprato una bottiglietta d’acqua. E quando lo guardo negli occhi capisco che quello è esattamente il posto dove voglio essere e lui è tutto il mio mondo.

Annunci

32 thoughts on “Un po’ cambiata

  1. Romanticona Vale… Ma, ops, tu non ti saresti mai definita “romantica” prima! 😉
    Comunque – non per farmi i fatti vostri – ho notato questa attenzione che lui ha nei tuoi confronti. In pizzeria hai appena accennato quello che avresti preso e lui lo ha ordinato per te. Carinissimo! 🙂 Armando se ordina per me si aspetta di mangiare almeno metà del mio piatto come commissione ahahaha

  2. Quasi mi commuovo… Sono davvero felice per te!
    E ti capisco quando parli della tua storia passata e del fatto che quella ti sembrasse la normalità per poi scoprire solo dopo che non lo era affatto. Purtroppo, il mio passato mi ha lasciata un po’ disillusa, ma forse si tratta solo di trovare la persona giusta, proprio come è successo a te 🙂

    1. Grazie cara, anch’io ero disillusa. Purtroppo avendo brutte esperienze e non conoscendo nulla di meglio non sai quale sia la versione migliore delle cose. Credo che tu abbia ragione, è questione di trovare la persona giusta. Spero ti capiti 😉

  3. Bellissimo post, questo si chiama amore :’) Non sai quanto sono felice che tu abbia trovato qualcuno che ti faccia sentire in questo modo. Tienitelo stretto! E soprattutto, sappi che te lo meriti!!

  4. Che dirti se non tanta felicità…
    Io da uomo la vedo ESATTAMENTE così e per me, (anche se mia moglie da fidanzati mi diceva che ero un pò grezzo) non esiste altro modo d’esser con una donna che ti fa battere il Cuore.
    Col tempo da Grezzo son diventato ancora più tenerone di come sono sempre stato e per me esser premuroso è un piacere … Se non fosse così, non si potrebbe Amare per sempre !

    Grande Vale…
    Ciao.

    1. Anche lui lo era, cioè, conoscendolo non pensavo fosse così, eppure con me lo è. Mi dice che questo secondo lui è normale. Cioè, se per lui questo è il minimo che fa nei miei confronti, allora il massimo cos’è?
      Voi uomini quando siete innamorati davvero siete una meraviglia. SI cambia un po’, è vero, ma è un cambiamento positivo.
      Un saluto e grazie!

  5. Valentina@ che una volta mi ha detto di non aver bisogno di me perchè da un rapporto voleva qualcosa che fosse un “di più” per la sua vita e non un problema, che quando mi guardava vedeva un pezzo di carne.

    Che gran figlio di…
    Perdona l’espressione, ma in certi casi è inutile usare belle parole.

    Ti auguro ogni bene con questo nuovo amore, che sembra assai diverso dall’altro soggetto. Tu hai tutti i classici sintomi dell’innamoramento. 🙂
    Un abbraccio!

    1. Sì, Romina, quello era proprio un gran figlio di. Forse stava pure con un’altra, nello stesso tempo. Ignara anche lei di tutto, ovviamente.
      Grazie mille, lui è totalmente un’altra cosa. A parte che ci divertiamo pure un mondo.
      Ciao!

  6. Valentina, l’amore è semplicità. E di solito ci sembra impossibile. A volte passiamo tutta la vita a sbattere le ali cercandolo dove non potrebbe mai essere, ma dove lo vorremmo. Cambiando prospettiva in un solo momento ci accorgiamo che era già accanto a noi. L’essenziale.
    Ti abbraccio e sono contenta per te.

  7. Gli amori a distanza sono decisamente meno impegnativi perché a volte è la frequentazione assidua che uccide l’amore. Spero che la tua storia possa renderti felice per molto tempo.

    1. Sai cosa? Io ho sempre avuto terrore della noia e dell’abitudine, per questo in gran parte sono stata con ragazzi di fuori. Stavolta però sono io che sento di volerlo sempre accanto. Però non c’è dubbio che vedersi meno e aspettare con ansia il momento di poter stare insieme è particolarmente emozionante.
      Grazie, Marisa.

Tu che pensi? Dimmi la tua :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...